1

tour lago orta bacheca

BORGOMANERO- 05-08-2022-- Un nuovo cammino escursionistico, culturale ed enogastronomico che abbraccia l'intero lago d’Orta e il suo comprensorio. Inaugurati i primi 70km del Gran Tour del Lago d'Orta.

Promosso dall'associazione Sportway APS e dall'Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone offre la possibilità di scoprire “a passo lento” la natura, la storia e i tesori artistici intorno allo specchio d'acqua più romantico d'Italia, grazie a 115 Km di sentieri suddivisi in 5 tappe tematiche percorribili in una giornata.

Il nuovo percorso escursionistico è stato aperto a tutti i camminatori con la posa della prima bacheca informativa nel punto in cui inizia il percorso, in piazza Salvo d'Acquisto a Borgomanero, nei pressi del torrente Agogna. Da qui è poi partita una prima camminata inaugurale lungo i primi km del GTLO insieme ai rappresentanti delle istituzioni, agli sponsor, a sostenitori e trekker accorsi per aprire il cammino.

L'evento ha coinciso con l'inaugurazione della prima delle 5 tappe del Grand Tour, la Tappa del Torrente, che da Borgomanero arriva fino ad Ameno e Miasino, e con l'apertura dei primi 70 km del GTLO.

Da agosto è quindi possibile camminare lungo il tratto più basso del cammino, seguendo la nuova segnaletica collocata: segnavia e adesivi identificativi rossi e bianchi sui quali campeggia la sagoma azzurra del lago d'Orta e il nome del nuovo cammino.

In parallelo è stato attivato il sito www.grandtourlagodorta.it sul quale tutti possono scoprire fin da subito le 5 tappe del GTLO, consultare la mappa e scaricare le tracce GPS di ciascuna tappa (in formato GPX) per chi desidera camminare lungo il percorso con l'aiuto di un navigatore per il trekking o del cellulare tramite App dedicate all'outdoor.

Dalle acque del lago fino ai boschi delle colline circostanti, passando lungo torrenti, attraverso vigneti e borghi ultracentenari che racchiudono piccoli tesori artistici, storie e tradizioni dell'Alto Piemonte tutti da scoprire: il Grand Tour del Lago d'Orta attraversa 22 Comuni da una sponda all'altra del lago, con 3.290 m di dislivello complessivo. Il cammino è stato ideato per essere percorso in 5 giorni di trekking e 5 tappe, oppure una tappa alla volta:

- tappa del Torrente, da Borgomanero ad Ameno-Miasino (16,6 km, dislivello D+ 450 m);

- tappa dei Castagni, da Ameno-Miasino a Ornavasso (28,8 km, D+ 510 m);

- tappa dell'Artigianato, da Ornavasso a Omegna  (22 km, D+ 1130 m);

- tappa del Granito, da Omegna a San Maurizio (23km, D+ 1050 m);

- tappa dei Vigneti, da San Maurizio a Borgomanero (28,9km, D+ 700 m).

Entro settembre è previsto il completamento dei lavori di posa e manutenzione dei sentieri di tutto il cammino, che sarà quindi presto a disposizione di tutti i camminatori nella sua interezza.

A rendere possibile questo grande progetto un'importante cordata di realtà del territorio scese in campo per valorizzare natura, arte e cultura locale. All'invito “a mettersi in cammino” lanciato nell'autunno 2021 hanno risposto insieme alle istituzioni locali, anche importanti aziende e imprenditori, che hanno scelto di impegnarsi per la tutela del territorio in cui operano sostenendo le spese per la realizzazione del percorsi, l'acquisto della segnaletica, la promozione e la manutenzione nel tempo.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.