1

gattinara vigneti

 

BIELLA 21-06-2022ATL Biella Valsesia Vercelli, anche per questo 2022, ha deciso di investire e avvalersi della collaborazione di diversi content creator per permettere ad un pubblico sempre più ampio di scoprire e conoscere le eccellenze della provincia di Vercelli.
La collaborazione con Giorgio e Martina, la coppia conosciuta sui social come “In Viaggio col Tubo” che solo su Youtube conta più di 95 mila iscritti, nasce nell’ottica di proporre a chi ancora non conosce il Vercellese una fresca e completa guida di viaggio da poter fare propria e da utilizzare per rivivere tutte le esperienze mostrate in video in prima persona.
Nasce così un itinerario studiato su misura da ATL che include alcuni dei luoghi più simbolici e ricchi di storia di Vercelli, ci parla della storia delle terre del riso e ci porta ad esplorare le colline di Gattinara. Un meraviglioso viaggio di 4 giorni tra cultura, natura ed enogastronomia a riconfermare questi luoghi come un vero e proprio scrigno di meraviglie che merita di essere scoperto con lentezza, sdoganando la tesi che Vercelli sia solo una breve parentesi tra Milano e Torino. Ed è proprio da Vercelli che Giorgio e Martina iniziano il loro viaggio, dalle Chiese più simboliche, Sant’Andrea, Duomo e San Cristoforo, da scoprire addentrandosi tra il dedalo di vicoli e piazze del centro cittadino che tanto i visitatori amano. Poi, tra un piatto di panissa e una merenda con bicciolani e tartufata, si prosegue alla scoperta del ricchissimo patrimonio museale della città: Museo Borgogna, Museo Leone, Museo del Tesoro del Duomo e MAC.
Il viaggio continua tra le terre del riso che circondano Vercelli. Tappa fondamentale per i nostri ospiti è la visita alla Tenuta Colombara per conoscere il Conservatorio della risicoltura e passeggiare circondati da ricordi, foto d’epoca e racconti unici attraverso il suo percorso museale.
E’ però nel vicino borgo di Trino che il tuffo nel passato è ancora più marcato, quando l’itinerario prosegue con due piccole perle del vercellese: il Bosco delle Sorti della Partecipanza, importantissima testimonianza del passato paesaggistico della Pianura Padana, e il Principato di Lucedio, dove tutto nacque più di nove secoli fa quando i monaci cistercensi iniziarono a bonificare le paludi e coltivare riso. Uno sguardo al panorama ed è subito chiaro che chi ruba la scena è ancora il mare a quadretti: un paesaggio magico che regala scorci incredibili quando le risaie si trasformano in specchi d’acqua che riflettono il cielo.
Salendo verso nord, il paesaggio risicolo lascia spazio alle dolci colline di Gattinara e uno dei luoghi più affascinanti da cui ammirare questo panorama d’eccezione è sicuramente il Castello di Vintebbio, nei pressi di Serravalle Sesia. Qui, il tramonto si trasforma in una favola!
A Gattinara il protagonista assoluto è però il vino ed il modo migliore per scoprirne tutti i segreti è visitare le cantine storiche cittadine e scoprire odori e sapori di alcuni dei vini più pregiati d’Italia degustandoli nell’incantevole cornice di Villa Paolotti dove ha sede l’Enoteca Regionale di Gattinara.
Il modo migliore per concludere questo viaggio? Una passeggiata fino alla Torre delle Castelle per salutare queste terre con una foto sulla panchina gigante seguendo con gli occhi i filari delle vigne.
La guida di viaggio è da oggi disponibile sul canale Youtube di In Viaggio col Tubo mentre brevi
video e scatti di questa preziosa esperienza sono presenti sui canali social Instagram e Facebook
della coppia.
“Vivere e scoprire il nostro territorio con occhi nuovi, ci aiuta a ricordare le meraviglie che ci
circondano e che spesso diamo per scontate” spiega il Presidente Pier Giorgio Fossale “come ATL
stiamo cercando di impegnarci attivamente nel creare contenuti sempre nuovi e avvalerci di brillanti
collaborazioni che restituiscano la bellezza dei nostri luoghi del cuore”. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.