1

Scuole Invorio

INVORIO- 25-01-2022-- Nasce a Invorio la prima stanza Snoezelen, un ambiente organizzato con stimoli multisensoriali per rilassare usando i cinque sensi gli alunni del plesso, che comprende primaria e secondaria. Lo ha comunicato il vicesindaco, Alberto Rollini.

Il termine Snoezelen risulta dalla contrazione di due vocaboli olandesi: “Snuffelen” e “Doezelen”, traducibili in italiano con annusare, curiosare, sonnecchiare. La stanza, fornita di stimoli multisensoriali controllabili e modulabili, ha come finalità non solo il benessere degli alunni, ma anche degli insegnanti e del personale scolastico. Infatti, l’ambiente ha il compito di sopperire alle mancanze che si possono trovare in una normale classe, migliorando lo sviluppo delle competenze non cognitive: “L’ambiente della classe, spesso per gli spazi non adeguati e il numero elevato degli alunni, non favorisce quel corretto equilibrio che consente di rimanere attivi nell’interesse. Ciò avviene soprattutto nei bambini e nei ragazzi che, a causa delle loro difficoltà, faticano a mantenere la concentrazione, a controllare le proprie emozioni”. Ha spiegato Rollini.

Proprio da questa riflessione nasce la progettazione dell’aula, che si è potuta realizzare grazie a un intervento di restauro gestito dal Comune e dalla generosità di un donatore: l’invoriese, Luca Morari, amministratore delegato di Ricola.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.