1

Schermata 2022 01 21 alle 10.20.52

VCO - 21-01-2022 -- Questo scorcio di inverno è uno di quei momenti nei quali il "bel tempo" non è affatto una buona notizia. Il bilancio delle precipitazioni nel VCO (ma il discorso vale per tutto l'arco alpino e la pianura) è decisamente negativo, è praticamente da novembre che mancano precipitazioni intense: "Negli ultimi due mesi e mezzo a Gravellona Toce sono caduti solo 100 mm, mancano all’appello circa 280 mm. Una quantità di acqua importante se si pensa che in montagna sarebbe stata tutta neve, una risorsa di acqua dolce che non avremo la prossima estate", è la sintesi perfetta di Luca Sergio su MeteoLive VCO, che ci ricorda (anche con le immagini) la drammaticità della siccità, anche rispetto all'inverno dell'anno scorso, che fu invece particolarmente nevoso. Alla mancanza di precipitazioni si aggiungono anche temperature relativamente alte, per cui ecco le capre al pascolo ai 1400 metri (Aurano); inoltre anche i grandi predatori come il lupo, che col freddo tendono a scendere a valle per procacciarsi il cibo, potrebbero aver deciso di rimanere alle quote più alte. Non ci saranno temperature in aumento nel weekend, né precipitazioni, segnala l'Arpa nel bollettino quotidiano, che riporta di un tempo stabile e soleggiato sul Piemonte con un temporaneo marcato rialzo della quota dello zero termico nella giornata di sabato, zero che passerà dai 1000-1300 mt di oggi ai 2300 mt.
Se questa condizione climatica preoccupa lasciando prevedere possibili problemi di approvvigionamento idrico in estate (anche il Lago Maggiore è in pre-magra) nel presente a soffrirne maggiormente sono le stazioni sciistiche, costrette a tirare avanti con l'innevamento artificiale e la poca coltre caduta nei mesi scorsi. Va comunque detto che le stazioni del VCO sono nel weekend comunque tutte aperte.
Come andrà nelle prossime settimane? Per MeteoSvizzera "fino ai primi di febbraio non sono previsti grossi cambiamenti per il Sud delle Alpi: sole, vento e tempo secco". Ma per quanto riguarda la fine dell'inverno, tutto è ancora aperto. Insomma, si confida nella primavera.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.